Tappeto Arak 201x302

Rey Carpets

sku K-1124

Importante centro di raccolta e commercializzazione dei tappeti di tutta la regione, Arak dalla fine dell’800 fu scelta da molti mercanti e produttori europei di tappeti persiani, tra cui l’anglo-svizzero Ziegler, come la sede centrale delle loro attività in Iran. Questo portò ben presto ad una modifica dei disegni e, più in generale, ad un impoverimento della creatività locale a favore di una decorazione più seriale imposta dalla domanda occidentale. Solo alcune zone circostanti come Saruq, Mahal, Saraband ecc.rimasero parzialmente salvi per continuare la produzione di tappeti di maggior qualità e fama.\nCaratteristiche tecniche: nodo è asimmetrico in lana e l'ordito in cotone
  • Tipologia: Classico
  • Nazione: Iraniano
  • Provenienza: Arak
  • Manufattura: Annodato a Mano
  • Nodo: Lana
  • Formato: Rettangolo
  • Età: 0 - 25 anni
  • Dimensione: 201x302
  • Trama:
  • Spessore circa mm: 7
  • Ordito: Cotone
  • Numero di nodi: 160000

Tappeti simili che potrebbero piacerti

Tappeti ARAK

Arak (Pianura suave) è una citta dell'Iran centrale ed è attualmente il capoluogo della provincia Markazi (Centrale). 
Costruito come fortezza nel 700 da un esule Giorgiano, inizialmente si choamava MOSHK ABAD. All’alba dell’800 Moshk Abad era una città colta e prospera, Capoluolgo della regione FARAHAN e imprtante anche per la produzione di grano quando il Re Fath-Ali Shah (1772 - 1834), in segiuto ad una ribellione popolare contro le tasse, la fece radere al suolo a colpi di cannone! e fu abbandonata.
In seguito, sempre su ordine dello stesso re, vanitoso quanto incapaco, fu costruita una nuova città nelle vicinanze e fu chiamata Sultan Abad (“Creato dal Sultano”). Questo nome poi è stato commutato in Arak. Attuamente Arak è un importante polo industriale dell'Iran e il suo centro e particolarmente il suo Bazar gode di una rara belleza.
I tappeti di Arak
Gruppo: Tappeti Persiani / ARAK
Importante centro di raccolta e commercializzazione dei tappeti di tutta la regione, Arak dalla fine dell’800 fu scelta da molti mercanti e produttori europei di tappeti persiani, tra cui l’anglo-svizzero Ziegler, come la sede centrale delle loro attività in Iran. Questo portò ben presto ad una modifica dei disegni e, più in generale, ad un impoverimento della creatività locale a favore di una decorazione più seriale imposta dalla domanda occidentale. Solo alcune zone circostanti come Saruq, Mahal, Saraband ecc.rimasero parzialmente salvi per continuare la produzione di tappeti di maggior qualità e fama. Ad oggi, molti tappeti della periferia vengono genericamente chiamati Arak, spesso indipendentemente dalla località di produzione mentre esistono dei tappeti che, più per il loro disegno che il loro origine, si chiamano Moshk Abad o raramente Sultan Abad.
Caratteristiche tecniche: nodo è asimmetrico in lana e l'ordito in cotone.
Product collection image